I migliori pellicola invertito e a argomento LGBT

I migliori pellicola invertito e a argomento LGBT

Una inventario dei migliori pellicola pederasta e sopra generale per tema LGBT dedicati alle storie d’amore gay del cinema: da Brokeback Mountain per Chiamami col tuo appellativo, ecco quali controllare.

Fatto c’e rimasto? Brokeback Mountain: incluso nasce e finisce in questo momento. A noi non resta nient’altro, nient’altro.

Il 9 dicembre 2005, preannunciato dall’entusiasmo della rimprovero e dalla successo del uomo coraggioso d’Oro alla 62° opera del rassegna di Venezia, esordiva nelle arguzia americane I segreti di Brokeback Mountain, designato ad succedere santificato mezzo uno dei migliori film LGBT del ventunesimo secolo. E sebbene l’omosessualita, all’interno del cinematografo statunitense, fosse gia stata sdoganata (se non altro in porzione) negli anni Novanta, tanto ringraziamenti al movimento del chiamato New Queer cinematografo, cosi in il comodo successo mercantile di titoli mezzo Philadelphia e Piume di struzzo, Brokeback Mountain ha tracciato analogamente un situazione di angolo nell’ambito della spettacolo sul capace schermo delle love story omosessuale: infatti in nessun caso, davanti di ebbene, una produzione hollywoodiana aveva raggiunto un pubblico tanto numeroso obliquamente la esposizione di una rapporto tenero entro paio uomini.

La allegoria amorosa dei vaccaro Ennis Del Mar e Jack Twist, interpretati da paio star durante cascata salita quali Heath Ledger e Jake Gyllenhaal, e conseguimento anzi a implicare ed commuovere un talento di spettatori in quanto trascende di gran lunga i circoli dei cinefili ovvero la organizzazione gay, astuto ad abbracciare nell’immaginario sociale e per travestire I segreti di Brokeback Mountain per un inaspettato archetipo d’incassi. E l’eccezionale sentenza durante il raffinato opera di Ang Lee ha ribadito come nel 2005, in la maggior porzione del noto, l’amore gay non fosse ancora un proibizione.

Di scorta, abbiamo deciso tuttavia di rivivere l’evoluzione del cinema queer da Brokeback Mountain in indi obliquamente una panoramica, con sistemazione cronologico, delle oltre a suggestive e toccanti storie d’amore gay apparse sul ingente schermo: i migliori lungometraggio gay e per questione LGBT di diverse nazionalita in quanto, gratitudine al loro valore raffinato, hanno illustrato le sfumature dei sentimenti per sopruso di divieto e pregiudizi.

1. I segreti di Brokeback Mountain (2005)

Trasferimento di un racconto della scrittrice Annie Proulx, I segreti di Brokeback Mountain e la cronistoria della scusa d’amore attraverso paio ragazzi omosessuali nell’arco di paio decenni, dal 1963 al 1983. L’affresco di un’America rurale cristallizzata nel utopia dei mandriano, difficile alle infiltrazioni delle campagne per i diritti civili e della rinnovamento intellettuale e sessuale degli anni Sessanta, e lo paesaggio sopra cui ha citta la travagliata vincolo in mezzo Ennis Del Mar (Heath Ledger) e Jack Twist (Jake Gyllenhaal) verso allontanarsi da quella prima caldo trascorsa unita, entro le montagne del Wyoming, luogo l’idillio di una ambiente selvaggia e incontaminata spinge i coppia ragazzi verso utilizzare una passione abbondante scandalosa durante capitare ammessa, addirittura con nell’eventualita che stessi.

E la soppressione di un coscienza ritenuto inconcepibile dal loro locale associativo, pero esagerazione intenso a causa di avere luogo ambasciatore per sottintendere e sublimato, in conclusione, nella grandezza del rammarico, e il centro dello bellissimo melodramma chiaro dal taiwanese Ang Lee: un’incontestabile pietra miliare del cinematografo LGBT, tuttavia addirittura e particolarmente una delle piuttosto belle love story mai raccontate sul abbondante schermo. Un pregio da addossare in larga livello appunto alla organizzazione di Ang Lee, che per dall’altra parte vent’anni di percorso dal conveniente anteriore pellicola a argomento LGBT, il bellissimo Il cena di sposalizio, ha saputo sistemare per luogo il doloroso denuncia tra Ennis e Jack mediante un ammirabile matrimonio tra toni realistici (la serie del iniziale rendiconto erotico attraverso i due protagonisti, mediante un proposizione sopra cui l’esplicito eccitamento pederasta periodo solitario al apice al cinema autosufficiente ovvero ai pellicola stranieri) e un verso di avvilito sentimentalismo.

Appresso la vittoria del fiera d’Oro al rassegna di Venezia 2005, Brokeback Mountain si e aggiudicato quattro Golden Globe (miglior film, direzione artistica, testo e canzone verso la ballata verso Love That Will Never Grow Old), quattro BAFTA Award (miglior lungometraggio, allestimento, testo e interprete tifoso in Jake Gyllenhaal) e tre premi Oscar verso otto nomination: attraverso la allestimento di Ang Lee, attraverso la sceneggiatura di Larry McMurtry e Diana Ossana e a causa di la colonna sonora di Gustavo Santaolalla.

2. Fraternita – Brotherhood (2009)

Infrequentemente una racconto d’amore entro paio uomini e stata raccontata nel giro di un ambiente parecchio inconcepibile: una estremita di giovani neonazisti nella Danimarca dei giorni nostri. Meritorio attivita d’esodio del direttore italo-danese Nicolo regalato, ricompensata come miglior pellicola al festa musicale di Roma 2009, familiarita – Brotherhood descrive la passione violento in quanto nasce in mezzo due ragazzi affiliati per un compagnia di estrema destra mediante idee razziste e xenofobe. Il sentimento in mezzo Lars (Thure Lindhardt), respinto dall’esercito a radice del preciso orientamento sessuale, e Jimmy (David Dencik), condiviso nel ignorato di una rifugio di operazione, risulta al momento piu sconvolgente appunto durante il background dei paio personaggi: il loro affetto, in realta, diventera il sostegno durante riscattare un senso di cortesia, di condiscendenza e di pietas del compiutamente all’opposto stima alla dottrina di livore e di violenza professata dagli altri membri del armento di naziskin.

3. I ragazzi stanno amore (2010)

Sono paio splendide attrici, Annette Bening e Julianne Moore, ad aver specifico vita alla precedentemente paio omosessuale corrente nella nostra ispezione: Nic e Jules Allgood, coppia amorevoli socio unite sopra un lento menage con una edificio nella hinterland di Los Angeles e madri di due ragazzi adolescenti, Joni (Mia Wasikowska) e Laser (Josh Hutcherson). E la gente, magnificamente ‘normale’ e imperfetta, al nucleo de I ragazzi stanno adeguatamente, tenerissimo e commovente dramedy firmato dalla stilografica di Lisa Cholodenko: un sincero monile del cinematografo libero americano, ricompensato con quattro nomination agli Oscar, fra cui miglior proiezione, e espugnatore dei Golden Globe maniera miglior simulazione del 2010 e durante la miglior attrice star ad Annette Bening.

Attuale squisito immagine familiare, il cui bilico e minato dall’improvvisa inizio in teatro del genitore biologico dei due ragazzi, il prestigioso Paul Hatfield (Mark Ruffalo), riesce al contempo a ricreare e a competere la gentilezza del collettivo, regalando perlomeno paio oppure tre sequenze memorabili: Nic perche rivela le proprie fragilita intonando i versi di All I Want di Joni Mitchell, il enunciato di Jules sull’amore e il unione, oppure il semplice abbraccio frammezzo a madri e figli nel secondo durante cui la primogenita si accinge verso volteggiare al di la dal asilo.

4. Weekend (2011)

Un “breve convegno” sorto da una gala durante una discoteca , confluito durante una barbarie di sesso casuale tuttavia in quanto, al rinnovamento, potrebbe mutare alcune cose di oltre a: e l’interrogativo perche si pone Russell (Tom Cullen), un fattorino di Nottingham, timido e un po’ insicuro, nell’arco del fine settimana affinche trascorrera per mezzo di il piu libero Glen (Chris New), frammezzo chiacchiere esteriormente banali, reciproche confessioni, confidenze fra le lenzuola e sogni condivisi a tono bassa, quasi insieme imbarazzo. Scritto e chiaro dal regista britannico Andrew Haigh (affinche in accompagnamento avrebbe siglato l’altrettanto grandioso 45 anni), presentato al Festival di Roma 2011 tuttavia distribuito durante Italia abbandonato nel 2016, Weekend e uno dei con l’aggiunta di vividi proiezione romantici del ventesimo mondo: un’opera per cui l’impressionante naturalismo dei dialoghi e della messa mediante teatro contribuisce all’intimo verso di autenticita detto da questi due personaggi, sospesi attraverso speranze, timori e desideri.

Leave a Comment